Sistema museale di Ateneo di Pisa

Toscana, Provincia di Pisa attivo dal 2006
sistema museale


Il sistema riunisce undici tra musei e collezioni dell'Università di Pisa, nati a fini didattici e di ricerca, afferenti ai diversi dipartimenti universitari.
Ne fanno parte: le Collezioni di Archeologia classica, le Collezioni di paletnologia (Dipartimento di Scienze Archeologiche); le Collezioni egittologiche (Dipartimento di scienze storiche del mondo antico; il Gabinetto disegni e stampe (Dipartimento di Storia delle Arti); il Museo di Anatomia veterinaria (Dipartimento di Anatomia biochimica e fisiologia); il Museo degli strumenti per il calcolo (gestito dalla Fondazione Galileo Galilei, http://www.fondazionegalileogalilei.it); il Museo di anatomia patologica (Dipartimento di Oncologia); le Collezioni di anatomia umana; (Dipartimento di Morfologia umana e biologia applicata); il Museo di storia naturale e del territorio (dal 1985 formalizzato nello stato giuridico di Centro Interdipartimentale con proprio statuto e proprio centro di spese); il Museo botanico, l'Orto botanico (Dipartimento di Scienze botaniche).
Le condizioni di apertura al pubblico variano da museo a museo e per alcuni è necessaria la prenotazione della visita.
Nel 1982 il Senato Accademico dell'Università di Pisa ha istituito una Commissione per i Musei dell'Ateneo (con elaborazione di un apposito regolamento nel 1988) per il coordinamento delle attività museali, la cura dei rapporti con gli Enti territoriali e culturali, l'incremento ed il miglioramento della fruibilità delle raccolte.
Le attività di tipo sistemico per i musei di ateneo possono dirsi quindi avviate già a questa data, sebbene la formalizzazione del sistema avvenga nel 2006 a seguito delle indicazioni della CRUI, orientate alla costituzione dei sistemi museali di ateneo (si vedano in particolare gli atti della Commissione Musei Universitari della CRUI dal 1999: http://www.crui.it/link/?ID=1350).
Prima della costituzione ufficiale del sistema, infatti la Commissione ha comunque svolto una serie di attività coordinate organizzando mostre e conferenze, pubblicando opere a stampa su musei e collezioni dell'Università di Pisa e curando dal 2000 l'edizione del giornale "Musei dell'Università di Pisa".
Nel 2000 l'insieme delle raccolte e dei musei dell'Università ha aderito all'accordo per la bigliettazione unica del sistema museale di Pisa, cui prendevano parte, già dal 1999, i musei comunali, statali e di proprietà dell'Opera Primaziale della città.
Nel 2004 tuttavia gli accordi tra i diversi soggetti non sono stati rinnovati ed il sistema cittadino si è di fatto smembrato.
Nel 2005 la Commissione Musei di ateneo ha accelerato le operazioni per dare vita alla costituzione di un autonomo Sistema Museale; nel 2006 è stato promulgato il regolamento per il Sistema museale di Ateneo; la Commissione è stata sciolta ed al suo posto è stato istituito un Comitato Tecnico Scientifico, quale organo operativo del Sistema Museale di Ateneo. Le principali attività dei musei sono gestite dalle singole strutture; sono invece realizzate a livello sistemico la pubblicazione della rivista trimestrale, la progettazione di iniziative speciali.

Finalità e motivazioni

Il sistema si propone di coordinare e dare sostegno ai musei coinvolti nelle loro attività istituzionali, che riguardano la ricerca scientifica, la didattica, e la promozione della cultura.
In particolare opera per il collegamento in un unico itinerario culturale e per la organica gestione di tutti i musei universitari, mediante l'ottimizzazione delle risorse disponibili (art. 1 del Regolamento)

Modalità di attuazione

Approvazione di un regolamento per il sistema (D.R. 10 marzo 2006, n. 01/4717 Emanazione Regolamento; D.R. 19 maggio 2006, n. 01/8825 Modifiche Regolamento).

Costituzione di un Comitato scientifico come organo operativo del sistema.

Nel 1982 il Senato Accademico dell'Università di Pisa aveva istituito una Commissione per i Musei dell'Ateneo (con elaborazione di un apposito regolamento nel 1988) per il coordinamento delle attività museali, la cura dei rapporti con gli Enti territoriali e culturali, l'incremento ed il miglioramento della fruibilità delle raccolte. La Commissione è stata sciolta con la creazione del Comitato Tecnico Scientifico del sistema.

Strumenti di comunicazione e visibilità

Sito web http://www.museiateneo.unipi.it/
"Musei dell'Università di Pisa", rivista online pubblicata dal 2000.

Servizi offerti

Organizzazione di mostre e seminari; pubblicazione di un giornale sui musei universitari, promozione di studi dedicati alle collezioni ed ai musei di Ateneo.

Aspetti gestionali

Il sistema è gestito da un comitato tecnico scientifico al quale partecipano i direttori dei singoli musei, con il compito di definire le linee generali di sviluppo del Sistema. Il comitato, che designa il presidente del sistema, ha il compito di promuovere o proporre l'adesione a convenzioni e progetti cooperativi a livello locale, regionale, nazionale ed internazionale; si occupa inoltre della elaborazione delle proposte per l'assegnazione dei fondi destinati alle strutture museali e di quelli attribuiti per le attività del sistema. (art. 5 del Regolamento)

Aspetti finanziari

I fondi attribuiti per gli scopi e le attività del Sistema sono gestiti da una delle strutture a cui afferiscono i musei, che viene designata dal Comitato Tecnico-Scientifico previo consenso della struttura interessata. I fondi attribuiti ai singoli musei sono gestiti dal centro di spesa riconosciuto per la struttura cui il museo afferisce. (art. 5 del Regolamento).

Scheda a cura di Cristina Borgioli

Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.