Chianti Musei. Sistema Museale Territoriale del Chianti Fiorentino

Toscana, Provincia di Firenze attivo dal 2000
sistema museale


Il sistema ha carattere territoriale e si sviluppa nell'area fiorentina del Chianti. Riunisce quattro musei di arte sacra (Museo del Tesoro di Santa Maria di Impruneta, Museo di San Francesco a Greve in Chianti, Museo di Arte Sacra di Tavarnelle Val di Pesa, Museo di Arte Sacra di San Casciano Val di Pesa) ed un Antiquarium (Barberino Val d’Elsa, annesso alla Chiesa di Sant’Appiano).
Il sistema nasce con un protocollo d'intesa firmato dai cinque Comuni coinvolti ed ha l'obiettivo di promuovere i relativi musei mediante l'attivazione di sinergie per la loro gestione e la partecipazione congiunta ai bandi regionali di finanziamento per il settore museale.
Il sistema è dotato di un unico direttore scientifico per tutti i musei ed ha prodotto materiale informativo (sito web, una dvd ed una guida cartacea).

Finalità e motivazioni

Il sistema nasce con lo scopo di migliorare la fruibilità e promuovere i musei presenti su un territorio, il Chianti, turisticamente già sviluppato ma con un patrimonio museale poco conosciuto.
Il sistema è stato realizzato anche per attivare quelle sinergie tra enti, necessarie all'accesso ai finanziamenti regionali per il settore museale

Modalità di attuazione

Il sistema è stato istituito attraverso un protocollo d’intesa firmato dai Comuni aderenti.
Nel 2005 è stato prodotto il regolamento del sistema, non ancora approvato da tutti i Comuni aderenti.
Non è attiva la bigliettazione unica per i musei, mentre è stato istituito un unico direttore scientifico per tutte le strutture del sistema. L'Ente capofila dal 2007 è il Comune di Tavarnelle Val di Pesa; tale ruolo è stato svolto dall'istituzione del sistema al 2006 dal Comune di Impruneta.

Strumenti di comunicazione e visibilità

- Sito internet
- guida cartacea
- dvd
- logo unico

Servizi offerti

Il sistema ha prodotto una guida cartacea con approfondimenti su ciascun museo e sui possibili itinerari da svolgere nel territorio.
Nel sito internet del sistema (www.chiantimusei.it) si segnala la sezione «opere» che ospita il catalogo, in via di completamento, delle collezioni museali che risultano suddivise per tipologia di oggetti, artisti, tecniche, musei ed iconografia con singole schede dedicate alle opere.

Aspetti gestionali

I musei hanno una gestione autonoma.
Essi sono però accomunati da alcuni aspetti: la congruità degli orari di apertura e la promulgazione di un regolamento interno che ne disciplini il funzionamento.
Ciascun Comune, proprietario o gestore del museo di riferimento, opera in autonomia per la bigliettazione.
Il regolamento del sistema (non ancora firmato da tutti i Comuni) prevede un coordinatore ed un «Comitato consultivo». Quest'ultimo è composto dai responsabili degli uffici cultura e dagli assessori alla cultura di ogni amministrazione comunale, dai rappresentanti delle associazioni e cooperative impegnate nella gestione e dal coordinatore del sistema.
Il comitato ha le funzioni di discutere e approvare le linee di intervento, le iniziative e i progetti proposti dal coordinatore, il bilancio annuale di previsione ed eventuali bilanci pluriennali di investimento; ha inoltre facoltà di proporre e attuare variazioni al regolamento del Sistema e nominare il coordinatore.
Attualmente i musei del sistema condividono la direzione scientifica: il direttore unico svolge sostanzialmente i compiti definiti nel regolamento − non ancora approvato − per la figura del coordinatore di sistema. Partecipano al sistema i Comuni di: Comuni di Barberino Val d’Elsa, Greve in Chianti, Impruneta, San Casciano Val di Pesa, Tavernelle Val di Pesa. L'ente capofila dal 2007 è il Comune di Tavarnelle Val di Pesa; fino al 2006 tale ruolo è stato svolto dal Comune di Impruneta.

Aspetti finanziari

La gestione finanziaria è effettuata dal comune capofila che partecipa a nome del sistema ai bandi per i finanziamenti pubblici.
Ogni Comune versa annualmente una quota uguale per tutti all'Ente capofila che assicura il co-finanziamento necessario per partecipare all'assegnazione dei contributi regionali.

Bibliografia

Artmap. Percorsi e luoghi d'arte nel Chianti, a cura dei Comuni di Barberino Val d'Elsa, Greve in Chianti, Impruneta, San Casciano Val di Pesa, Tavarnelle Val di Pesa. Firenze 2006.

Scheda a cura di Cristina Borgioli

Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.