Fiesole Musei

Toscana, Provincia di Firenze, Comune di Fiesole attivo dal 1996
sistema museale


Il Comune di Fiesole ha esternalizzato nel 1996 la gestione dei musei cittadini mediante la costituzione dell'Azienda Speciale Fiesole Musei sulla base di quanto sancito dalla legge 142/1990; la presenza di un biglietto coordinato per l'area archeologica ed il Museo Bandini risultava comunque già adottato prima della costituzione dell'azienda speciale. Nel giugno del 2007 il Comune ha annunciato per la fine dell'anno la chiusura dell'esperienza dell'azienda esprimendo la volontà di riassumere la gestione diretta dei musei (Comunicato stampa del Comune del 20 giugno 2007: http://www.comune.fiesole.fi.it/contenuti/comunicati/2007/giugno/fiesole_musei.htm). In questi anni Fiesole Musei ha gestito due strutture di proprietà comunale: l'Area archeologica ed il Museo Civico e, attraverso una convezione, il Museo Bandini e la Cappella di San Jacopo di proprietà ecclesiastica. Sono state affidate all'Azienda anche la Basilica di Sant'Alessandro e la Palazzina Mangani, dove vengono organizzate mostre ed esposizioni; recentemente hanno partecipato al sistema anche il giardino di Villa Peyron ed il museo Primo Conti. Dal 2004 Fiesole Musei ha collaborato con il Comune all'organizzazione dei servizi logistici relativi al festival annuale di prosa, danza e musica denominato Estate Fiesolana, che si svolge nel Teatro Romano

Forma giuridica

Azienda Speciale

Finalità e motivazioni

L'Azienda è stata costituita dal Comune di Fiesole per snellire le procedure decisionali e di gestione dei servizi culturali ed ottimizzare le risorse riducendo il sostegno pubblico. Dati gli aspetti culturali e sociali del settore sul quale si andava ad intervenire, il Comune ha preferito dar luogo ad un'azienda speciale piuttosto che affidare i musei ad una società privata. Gli obiettivi di Fiesole Musei sono inoltre la promozione di ricerche, di attività espositive, di divulgazione, di informazione sul patrimonio culturale locale. Nel giugno del 2007 il Comune ha deciso di porre fine all'esperienza dell'azienda speciale ed ha espresso la volontà di riacquisire in proprio tutte le relative attività. (Comunicato del Comune di Fiesole del 20/06/2007; http://www.comune.fiesole.fi.it/contenuti/comunicati/2007/giugno/fiesole_musei.htm). Alla base della decisione la situazione economica dell'azienda, che non riesce a chiudere i bilanci in pareggio

Modalità di attuazione

Il Comune ha istituito una azienda speciale per la gestione dei musei della città.

Strumenti di comunicazione e visibilità

Brochures, pubblicità sulla stampa locale, manifesti, partecipazione a fiere di settore, sito web.

Servizi offerti

Biglietto unico giornaliero e biglietto cumulativo musei e autobus; bookshop e ristoro nell'Area archeologica; attività didattiche per le scuole; organizzazione mostre e manifestazioni.

Aspetti gestionali

La gestione del settore museale è stata affidata dal Comune ad una azienda speciale appositamente costituita, la Fiesole Musei, che nasce nel 1996. Nel 2007 il Comune ha decretato la dismissione delle attività dell'azienda ed ha espresso la volontà di riacquisire le attività relative nell'ottica di un rilancio del settore. Dal 1996, secondo lo Statuto dell’Azienda Fiesole Musei, quest'ultima ha ottenuto in comodato i beni immobili oggetto delle attività museali ed in deposito le relative collezioni, con il compito di provvedere alla loro custodia e manutenzione ordinaria. Il Consiglio Comunale determinava, nell’ambito delle finalità dell’Azienda e del programma di attività culturali del Comune, gli indirizzi generali per le attività di Fiesole Musei. Il Comune esercitava inoltre attività di controllo sull'Azienda approvandone o annullandone i piani economici ed i piani di programma, il conferimento degli immobili, la stipula di accordi e convenzioni, la costituzione di eventuali S.p.a o S.r.l. L'azienda ha goduto di autonomia gestionale, contabile e patrimoniale; il Comune veniva informato di ciascuna delle sue attività mediante la trasmissione di tutti gli atti prodotti dal Consiglio di amministrazione; i membri di quest'ultimo erano nominati dal Sindaco di Fiesole.
Il personale era gestito dall'Azienda alla quale sono stati trasferiti gli impiegati comunali precedentemente attivi nella gestione dei musei

Aspetti finanziari

Da statuto per il finanziamento delle spese relative agli investimenti l’Azienda Fiesole Musei provvede con l’incremento del capitale di dotazione, con gli eventuali contributi statali, della Regione e di altri Enti pubblici, con mutui garantiti da cespiti propri e/o del Comune, con le disponibilità derivanti dagli accantonamenti del fondo ammortamento; con l'eventuale costituzione del fondo di rinnovo, (art. 5 dello Statuto). L’attività dell’Azienda è stata improntata ad una gestione che realizzasse l’equilibrio economico di bilancio; il Comune ha assicurato comunque l’erogazione dei costi sociali derivanti dalla applicazione di tariffe gratuite o ridotte a particolari categorie di persone. (art. 26). Il Comune ha conferito al momento della istituzione dell'Azienda un capitale di dotazione non effettuando successive contribuzioni. Fiesole Musei ha ottenuto nel corso degli anni i finanziamenti erogati dalla Provincia di Firenze, disponibili in attuazione alla legge regionale 89/1980 (http://www.provincia.fi.it/cultura/lr89.htm). Nel giugno 2007 l'amministrazione comunale ha deciso di non prolungare l'attività dell'azienda oltre il 31 dicembre e di riassumere la gestione diretta del sistema museale; alla base della decisione vi sono motivi economici: Fiesole Musei infatti non riusciva a chiudere in pareggio i propri bilanci.

Bibliografia

S. Bagdadli, F. Montanari, A. Alemani, Rapporto di ricerca. Progetto di assistenza tecnica al progetto "Nuove professionalità: imprenditoria e occupazione per i servizi culturali: progettisti per lo sviluppo di sistemi culturali integrati", CRORA –Università Bocconi 2001.http:/ /www.cultura.regione.lombardia.it/osservatorio.
G.L. Marzocchi, La progettazione del punto vendita: il parco archeologico di Fiesole, in Conservazione e innovazione nei musei Italiani, a cura di L. Zan, Milano, 1999, pp.357- 383.
A. Pesci, Gestione imprenditoriale del patrimonio e dei servizi culturali del Comune di Fiesole, in Cantiere cultura a cura di R.Grosso, S. Debbia, Milano 1998.

Scheda a cura di Cristina Borgioli

Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.