LEGGE REGIONALE n. 34 del 23 aprile 1980, Norme in materia di acquisizione di beni culturali al patrimonio regionale

legge regionale, Bollettino Ufficiale Regione Umbria del 30-04-1980 [http:/camera.mac.ancite.it/lrec ]

ARTICOLO 1

La Regione, per favorire l' uso pubblico, provvedeall' acquisizione di beni culturali di particolare interesseda collocare nei musei, pinacoteche, archivi,biblioteche pubbliche nel territorio regionale. L' acquisizione è effettuata secondo le previsionidi un piano annuale per l' acquisizione dei beni culturaliin attuazione della legge regionale 3 giugno1975, n. 39, nel rispetto delle procedure previste agliartt. 24 e seguenti della legge regionale 9 marzo 1979,n. 11. Il piano annuale è predisposto dalla Giunta regionaleed è approvato dal Consiglio regionale, previoparere della Consulta di cui all' art. 8 della legge regionale3 giugno 1975, n. 39.

ARTICOLO 2

Un terzo del fondo destinato ai fini di cui allapresente legge è riservato per i beni culturali che,a prescindere dalle previsioni del piano annuale dicui ai commi precedenti, si rendano disponibili edi cui l' acquisizione sia ritenuta urgente ed indilazionabile. L' acquisizione dei beni di cui al primo comma è effettuata, ai sensi degli artt. 24 e seguenti dellalegge regionale 9 marzo 1979, n. 11, dalla Giuntaregionale previo parere della commissione consiliarecompetente.

ARTICOLO 3

E' istituito a carico del bilancio regionale un fondoda destinare annualmente all' acquisizione di beniculturali al patrimonio regionale. Per l' anno 1980 l' ammontare del fondo suddetto è determinato in lire 50.000.000 sia in termini di competenzache di cassa ed è imputato al cap. 6790 (TitoloII - Sez. 6 - Rubr. 12 - Categ. I - Tipo 1.1.) dinuova istituzione denominato: << Fondo regionale perl' acquisizione di beni culturali al patrimonio regionale >>. All' onere relativo si fa fronte con l' appositadisponibilità prevista nel fondo globale iscritto alcap. 9700 (elenco n. 4 allegato al bilancio). Al bilancio di previsione dell' esercizio 1980 sonoapportate, di conseguenza, le seguenti variazioni: PARTE SPESA In aumento:Cap. 6790 competenza L. 50.000.000 Cassa L. 50.000.000 In diminuzione:Cap. 9700 competenza L. 50.000.000 cassa L. 50.000.000 Per gli anni successivi la dotazione del fondo verrà stabilita con legge di bilancio a norma dell' art. 5della legge regionale di contabilità 3 maggio 1978,n. 23.

ARTICOLO 4

Limitatamente all' anno 1980 il piano annuale dicui al secondo comma dell' art. 1 è approvato dallaGiunta regionale, previo parere della Consulta dicui all' art. 8 della legge regionale 3 giugno 1975, n. 39. La presente legge regionale sarà pubblicata nelBollettino Ufficiale della Regione. E' fatto obbligoa chiunque spetti di osservarla e di farla osservarecome legge della Regione dell' Umbria.

Data a Perugia, addì 23 aprile 1980 La presente legge è stata approvata dal Consiglioregionale in data 17 marzo 1980 (atto n. 1555) edè stata vistata dal Commissario del Governo il 19aprile 1980.